Una charlotte di verdure ribelle

charlotte-verdure

Lo ammetto, nelle intenzioni doveva essere un piatto elegante e ben costruito. Una ricetta nemmeno troppo difficile, sebbene un po’ seccante: tagliare sottili le verdure, farle cuocere un po’ (il giusto, solo per ammorbidire) a vapore, disporle su una placca per riempirle e poi richiuderle.

In teoria, secondo la Rivista, una volta chiuse e infornate il ripieno le avrebbe dovute “sigillare”, rendendo il tutto compatto, piacevole alla vista e al gusto. Così non è stato. Ne è venuto fuori un piatto appena passabile, con le verdure forse troppo croccanti ancora per riuscire a formare un rivestimento ed esteticamente non piacevoli.

Il ripieno era in realtà molto buono ma da solo non bastava a sopperire alle mancanze del piatto. E dato che non è esattamente una ricetta imperdibile, probabilmente non la tenterò più.

 

Share Button

About author

Related Articles