Rotolo dolce alle fragole

La genoise, o pasta genovese, è una base per torta ottima in molti casi: assorbe bene la bagna e si taglia facilmente. Un secondo uso classico è per i rotoli dolci farciti. Per cui dovendo fare una base da torta, ho voluto cimentarmi in un rotolo alle fragole, uno dei frutti preferiti dell’Esigente Fidanzata.

È stato un mezzo disastro, ma solo mezzo: l’impasto era venuto buono e ben lavorato, ma ho sbagliato la teglia in cui infornarlo, e mi sono distratto quei pochi minuti oltre il suono del trillo che hanno fatto sì che il risultato fosse abbastanza imperfetto da potersi chiamare disastro, per l’appunto.

Le asperità sul fondo della teglia infatti hanno fatto in modo che in alcuni punti l’impasto si assottigliasse troppo, e inoltre la permanenza in forno oltre il tempo di cottura, sebbene di pochi minuti, su una base così sottile ha subito “irrigidito” il tutto, rendendolo quasi impossibile da arrotolare su sé stesso.

Il danno era fatto, ma ci ho voluto provare ugualmente; quindi con la composta di fragole fatta da un’amica, fragole “vere”, quelle piccolette che non si trovano quasi più, ho spennellato la base e l’ho arrotolata, rompendola un po’ in alcuni punti per poterla chiudere.

Il sapore era molto buono, mentre l’aspetto, come potete vedere, non era poi granché; in ogni caso per la merenda è andato più che bene. Seppur poi sia finita in bentelan, dato che l’Esigente – e Incosciente – Fidanzata è allergica alle fragole. Ma questa è un’altra storia.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Share Button

About author

Related Articles

1 Comment

  1. miciapallina 27 maggio 2014 at 10:31

    Sei bravissimo!
    L’importante è non arrendersi mai, riprovare. rimediare agli errori!
    Vai cuocone!!!
    Io faccio il tifo per te!
    (e di all’esigentefidanzata che le fragole le deve proprio eliminare!!! quelle vere almeno!)