Millefoglie di zucchine e ricotta

Oggi inauguriamo gli astrattismi: piatti venuti fuori un po’ per caso un po’ per follia, che hanno funzionato e si possono ritentare. E il primo astrattismo è una millefoglie di zucchine e ricotta. Che a leggerlo pare complicato ma in realtà è più facile di quanto non sembri.

millefoglie-zucchineLa zucchina che ho usato è una di quelle tonde, che è più larga e facile da “comporre”. Per due persone servono:
2 zucchine tonde
200 gr di funghi champignon (freschi)
una decina di pomodorini
200 gr di ricotta
mezzo bicchiere di latte
un cucchiaio di parmigiano grattugiato
sale e pepe, olio per friggere

Si tagliano le zucchine il più sottile possibile, quasi trasparenti, e si friggono in abbondante olio d’oliva (si possono friggere anche “raggruppate”, ovvero lievemente attaccate tra loro, in modo che si formi una sfogliatura naturale). Si lasciano a perdere l’eccesso di olio da un canto e si aggiunge il sale a piacere.

In un recipiente si mettono ricotta, latte, parmigiano e pepe. Con le fruste si monta il composto finché non diventa piuttosto spumoso, quasi come panna montata. A parte si fanno saltare i funghi e i pomodorini tagliati rispettivamente in fettine e cubetti, in poco olio extravergine di oliva. Quando sono pronti si uniscono al composto di ricotta (tenendo da parte un poco di spuma di ricotta per guarnire) e si inizia a comporre la millefoglie.

Si prepara uno strato di 4-5 sfogline di zucchina, ricoprendolo di ricotta arricchita di funghi e pomodorini. Si procede con un ulteriore strato di zucchinette e ancora ricotta, infine ultimo strato di zucchine e una decorazione di spuma di ricotta “semplice”.

Il piatto servito caldo è molto buono, ma anche freddo ha il suo perché. E quest’estate secondo me sarà una delle preparazioni che farò più spesso, quando sono a casa.

Share Button

About author

Related Articles