Il Signor HACCP

A Marzo ho seguito il corso HACCP. Ora, dovete sapere che una caratteristica della mia famiglia di matti è umanizzare concetti e luoghi come se fossero persone reali, quindi per me è stato un attimo immaginare che le regole dell’haccp fossero state redatte proprio dal Signor HACCP in persona.

Lui me lo immagino come una distinto signore di mezza età: abbastanza pelato e con i pochi capelli residui tenuti molto corti, il collo lungo, baffi ben curati, e per buona misura tuba e monocolo. Mi sono immaginato un’infanzia molto triste per il Signor HACCP, tenuto in riga da una tutrice severa che non gli permetteva di giocare all’aperto con gli altri bambini. Crescendo il Signor HACCP è diventato sempre più schizzinoso, ed è da qui che nascono le sue regole.

Soprattutto immagino la sua faccia sbiancare e assumere i toni del verdognolo ogni qual volta mi ritrovo in situazioni che non rispettino le sue norme.

Infografica HACCPQuando per esempio il fattore mi porta il latte appena munto in un secchio di plastica e io lo verso felice in una bottiglia… ecco in quel momento il mio sorriso viene leggermente offuscato dalla visione del Signor HACCP che mette le mani sui fianchi e inizia a sbattere istericamente il piede a terra: “latte appena munto? E tenuto in un contenitore non sterile e a contatto con l’aria?” “Bevuto dopo averlo solo bollito e non pastorizzato?” “Lasciato freddare a temperatura ambiente invece che in un abbattitore?” “Non si fa non si fa non si fa!” in un crescendo di tono di voce e di colore, dal pallido al rosso-blu, mentre getta a terra la tuba pestando i piedi; e invece io faccio tutte queste cose felice del prodotto genuino che sto per gustarmi.

Il povero Signor HACCP deve aver avuto un’esistenza infelice. Molte delle sue regole riflettono questa scarsa attitudine al godersi i piccoli piaceri della vita, come cogliere un frutto dall’albero e mangiarlo subito, magari dopo averlo strofinato sulla maglia per togliere la polvere.

Certo le regole ci sono e vanno rispettate, ma almeno a casa continuerò a fare alla vecchia maniera, fregandomene dei mezzi infarti del Signor HACCP.

Share Button

About author

Related Articles