Falafel e felicità

Falafel

Io mangio un po’ di tutto; carne e pesce ormai con grande moderazione, tanta verdura, pasta, uova, derivati del latte. Per l’Esigente Fidanzata invece il discorso proteine si complica. Sebbene mangi uova e formaggi, limitare la dieta a quelle sole fonti proteiche sarebbe sbagliato.

Falafel con salsinaCosì ho deciso di provare a fare i falafel, seguendo la ricetta dell’Araba Felice. E debbo dire che “felice” è il termine giusto: sono buonissimi, proteici, semplici da preparare anche in anticipo e da conservare per i casi di emergenza, quando non sa bene cosa prepararsi perché perde la cognizione del tempo mentre lavora.

Finora ho seguito la ricetta pedissequamente, anche se ho intenzione di provarla con vari aromi, per scoprire se si possono ottenere odori diversi, sapori più particolari. Del resto la forma a polpetta rende molto facile sperimentare in piccole dosi: cinque falafel in un modo, cinque in un altro…

Per la salsina di yogurt ho usato lo yogurt che ci facciamo qui in casa, molto denso e aspro, con un po’ di limone e menta. Migliorabile anche quella ma un buon punto di partenza.

Vi lascio la lista degli ingredienti, per la procedura seguite il link sopra, e avrete anche un divertente post da leggere.

FALAFEL

200 g di ceci ammollati (non cotti)
uno spicchio d’aglio
un pezzo di cipollotto, circa 5 cm
una generosa manciata di prezzemolo
mezzo cucchiaino di cumino
un cucchiaino colmo di bicarbonato
sale
semi di sesamo

per la salsa

yogurt greco
succo di limone
sale
foglie di menta tritate

 

Share Button

About author

Related Articles