Coppa di amaretti e panna

Fa caldo (sovente: ogni tanto invece scoppia un diluvio, grandine e trombe d’aria!) e la voglia di dolce si scontra violentemente con la voglia di non accendere il forno, cucinare il meno possibile e fare poca fatica. Vince quasi sempre la voglia di dolce. Cosa fare quindi?

Una di quelle coppe fresche di dolci a strati che si preparano in pochi minuti e danno un buon risultato sia come sapore sia come presentazione può essere la soluzione giusta.

Per questa qui ho usato pochi amaretti morbidi e nocciolini di Chivasso (che i tanti amici torinesi ci portano a intervalli regolari), bagnati con caffè d’orzo un po’ lungo, per gli strati solidi. Panna fresca montata a neve fermissima senza zucchero né nulla per lo strato “freddo” e more tagliate per aggiungere un po’ di sapore.

Volendo però si possono usare kiwi, fragole, frutti di bosco e qualunque frutto vi faccia venire allegria. In dieci minuti è pronto per essere messo a riposare in frigo, e se avete un recipiente di vetro in cui comporlo fa anche una gran bella figura.

dessert-amaretti-more

Share Button

About author

Related Articles