Carciofo ripieno al vapore

Forse non tutti sanno che in Maremma c’è una grossa produzione di carciofi; per cui quando è il periodo giusto i prezzi calano drasticamente, si trovano ovunque, te li tirano appresso ai semafori (lo farebbero, qualora ci fossero dei semafori in effetti).

E dato che li amiamo ne facciamo sempre scorta. Così mangiamo pasta coi carciofi, carciofi fritti, frittata di carciofi, carciofi al vapore, sfoglie ai carciofi… insomma, interi menu cinarini.

carciofo al vaporeTanto per cambiare ogni tanto invece che farli al vapore semplicemente, creiamo un piccolo ripieno fatto di parmigiano grattugiato, aglio tritato finissimo e prezzemolo altrettanto tritato. Amalgamato con pochissimo olio questo impasto viene messo tra i “petali” leggermente allargati, dopo aver tolto sia le foglie esterne sia i gambi e le punte delle foglie (i gambi si possono cuocere nella vaporiera e poi utilizzare per altro).

In vaporiera restano per circa 30 minuti, adagiati in maniera che non caschino (nel qual caso, credetemi, si disastra un poco col formaggio che fila giù per le griglie). Il piatto è estremamente semplice ma saporito, ed è un buon modo per variare un poco.

Share Button

About author

Related Articles