Risparmiare e leggere… si può?

Quand’ero più giovincella e squattrinata le biblioteche erano una seconda casa. Ma segnavo di lato i libri che avrei voluto possedere materialmente, leggendoli fino a sbriciolarne le pagine, in attesa di tempi migliori.

Da allora ne è passato di tempo, e il budget dedicato all’acquisto libri è decisamente cresciuto, ma… non basta mai! Per fortuna ci sono tante offerte diverse online, tanti siti da cui ordinare risparmiando. Certo, la consultazione non è sempre facile, e per fare i confronti ci vuole tempo. O meglio, ci voleva: mi segnalano infatti RiLibri, un portale che fa l’operazione di ricerca e confronto in modo automatico!

Dal sito:

RiLIBRI è anche un progetto per mettere insieme le tante persone che credono nell’importanza di un libro economico, soprattutto nello studio e per creare un luogo comune per risparmiare.
Il sito nasce nel maggio 2010, in omaggio al Salone Internazionale del Libro di Torino (la nostra città); al momento è online in modalità BETA come strumento innovativo per la compravendita nel mondo dei libri.

Ci interessa la tua opinione, che tu sia uno studente che deve comprare un libro senza avere uno stipendio oppure un amante della lettura che lo stipendio lo spenderebbe volentieri in pagine e pagine da divorare.
Quello che sentiamo è che questo è un progetto comune, che prenderà forza solo grazie all’aiuto di tutti voi. Aiutaci scrivendo impressioni, suggerimenti, errori da segnalare.
Quello che sogniamo da quando abbiamo iniziato questo cammino, è creare un luogo in internet dove in modo semplice, gratuito e immediato le persone possano trovare tutti i libri che stano cercando, risparmiando nell’acquisto.

Share Button

About author

MrsBubba

Da vicino nessuno è normale. Neppure io. Editor, community manager, social qualcosa. Soprattutto lettrice. Parole, musica, cibo, tech, gatti e canetti. Gamer before it was cool. Sempre con la valigia, di città in città, di vita in vita, di storia in storia. Sono come sono, cerco di cambiare. Non son più quella di una volta. Scrivo per ricordare, ma poi mi scordo lo stesso.

Related Articles

1 Comment

  1. Lavinia 18 dicembre 2010 at 12:20

    Ho provato a dare un’occhiata, sembra davvero utile! Grazie per avermelo fatto scoprire!
    :)