Gelo di anguria (gelu i mulluni)

Gelo in raffreddamentoUna cosa che io non mangio ma che preparo per gli amici è il tipico e sicilianissimo gelu i mulluni, ovvero, tradotto per non autoctoni, il gelo di anguria. È un dolce molto fresco, estivo, e piace un po’ a tutti. Prepararlo non è però semplice come mangiarlo.

Due chili di anguria (per ottenere un litro esatto di “succo”)
200 grammi di zucchero (sia di canna sia raffinato va bene)
80 grammi di amido di grano
pezzetti di cioccolato extrafondente

Gelo in preparazioneCon pazienza certosina bisogna eliminare tutti i semi, sia quelli bianchi sia quelli neri, dall’anguria, in modo che non lascino quell’aroma amaro. Utilizzando il passaverdure (lo stesso che si usa per la salsa di pomodoro) a maglie larghe ottenere un litro di succo e polpa di anguria. A questo punto in un pentolino mescolare il liquido con zucchero e amido a freddo, poi accendere e continuare a mescolare fino all’addensamento.

Come si fa a capire quando è pronto? Basta stare attenti al colore: inizialmente, versati zucchero e amido, il rosa dell’anguria diventerà molto chiaro e velato di bianco; man mano che cucinerà diventerà più scuro, e quando sarà alla giusta densità avrete un fluido traslucido che continua a sobbollire.

Spegnete e versate nelle vostre formine, bicchierini o quel che preferite. Dopo averlo fatto raffreddare un po’ inserite in ogni formina tre dadini di cioccolato, come delle gocce, magari aiutandovi con uno stuzzicadenti; attenzione alla temperatura o il cioccolato si fonderà facendo un disastro col gelo.

Frigorifero per un paio d’ore almeno e sarete pronti a servirlo, così com’è.

Share Button

About author

MrsBubba

Da vicino nessuno è normale. Neppure io. Editor, community manager, social qualcosa. Soprattutto lettrice. Parole, musica, cibo, tech, gatti e canetti. Gamer before it was cool. Sempre con la valigia, di città in città, di vita in vita, di storia in storia. Sono come sono, cerco di cambiare. Non son più quella di una volta. Scrivo per ricordare, ma poi mi scordo lo stesso.

Related Articles