Il corpo delle donne

Oggi una domenica di riflessione non letteraria, scaturita da un documentario, disponibile in versione integrale sul web, sull’uso che viene fatto nella nostra società del corpo delle donne, e sulla disparità, materiale e intellettuale, che quest’uso genera.  Non è possibile inserire il video in questo post, ma è possibile vederne uno spezzone della prima parte:

Immagine anteprima YouTube


Il Corpo delle Donne è un documentario che denuncia come gli stereotipi della bellona scema e della matura rifatta non possano essere gli unici proposti dalla televisione e, diciamolo, in particolare dalla tv pubblica.

Alcuni scrivono che le ragazze/donne umiliate e schernite nelle trasmissioni tv sono maggiorenni e scelgono di essere dove sono. Infatti non stiamo discutendo della libertà individuale.

Il tema è: possiamo da subito chiedere che la tv rappresenti l’universo femminile nella sua molteplicità: noi non siamo solo soubrette e “grechine”.

Su questo tema si batte il blog, Il corpo delle donne, che mostra con esempi pratici quanto squalificato e sbagliato sia il modello di donna rappresentato dai nostri media, tv e non solo. Rifletteteci quando vi tingete i capelli per sfuggire al bianco che avanza, quando la ruga che spunta è per voi un problema insormontabile, quando quel chilo di troppo vi fa sentire in colpa. Perché potrebbe non essere davvero vostro quel pensiero.

Da vedere, rivedere, e diffondere, ma non solo tra donne.

Share Button

About author

MrsBubba

Da vicino nessuno è normale. Neppure io. Editor, community manager, social qualcosa. Soprattutto lettrice. Parole, musica, cibo, tech, gatti e canetti. Gamer before it was cool. Sempre con la valigia, di città in città, di vita in vita, di storia in storia. Sono come sono, cerco di cambiare. Non son più quella di una volta. Scrivo per ricordare, ma poi mi scordo lo stesso.

Related Articles

4 Comments

  1. izzy 31 maggio 2009 at 10:37

    Come al solito sempre a fare di tutta l’erba un fascio. Dal video, sembra che siano convinte che non ci sia in televisione una sola donna che vada fuori dal canone “bellona scema”. Senza contare che danno la colpa agli uomini perché le abbiamo “addestrate” così. Certe immagini del video sono un insulto al genere femminile, certo, ma anche quello che dicono loro lo è, secondo me. Sarà che sono inevitabilmente di parte, ma a me sembrano i capricci di una ragazzina che si è vista negare la possibilità di fare la velina, ed allora si getta con asprezza contro tutto il sistema. Avranno anche un po’ ragione, ma da qui a farne un dramma e al dichiarare che la donna è un automa sottomesso… e lo dicono loro, non io.
    Comunque grazie, mi sei stata di ispirazione Caym…

  2. izzy 31 maggio 2009 at 12:37

    Come al solito sempre a fare di tutta l’erba un fascio. Dal video, sembra che siano convinte che non ci sia in televisione una sola donna che vada fuori dal canone “bellona scema”. Senza contare che danno la colpa agli uomini perché le abbiamo “addestrate” così. Certe immagini del video sono un insulto al genere femminile, certo, ma anche quello che dicono loro lo è, secondo me. Sarà che sono inevitabilmente di parte, ma a me sembrano i capricci di una ragazzina che si è vista negare la possibilità di fare la velina, ed allora si getta con asprezza contro tutto il sistema. Avranno anche un po’ ragione, ma da qui a farne un dramma e al dichiarare che la donna è un automa sottomesso… e lo dicono loro, non io.
    Comunque grazie, mi sei stata di ispirazione Caym…