L’Editing visto da Quino

vignetta_38

Share Button

About author

MrsBubba

Da vicino nessuno è normale. Neppure io. Editor, community manager, social qualcosa. Soprattutto lettrice. Parole, musica, cibo, tech, gatti e canetti. Gamer before it was cool. Sempre con la valigia, di città in città, di vita in vita, di storia in storia. Sono come sono, cerco di cambiare. Non son più quella di una volta. Scrivo per ricordare, ma poi mi scordo lo stesso.

Related Articles

4 Comments

  1. Izzy 13 settembre 2009 at 14:55

    Oddio, spero (per voi editor) che non sia davvero così distruttivo O__O
    Mi immagini l’editing più come una potatura, che da la giusta forma all’albero e ne giova la crescita, la produzione dei frutti, e l’estetica.

  2. Izzy 13 settembre 2009 at 16:55

    Oddio, spero (per voi editor) che non sia davvero così distruttivo O__O
    Mi immagini l’editing più come una potatura, che da la giusta forma all’albero e ne giova la crescita, la produzione dei frutti, e l’estetica.

  3. Livia 13 settembre 2009 at 16:00

    No, non è così distruttivo (o almeno, non il nostro). Se la vogliamo vedere poeticamente è più come un aiutare il giardiniere a vedere dove si nascondono le erbacce e fargliele sradicare, perché ai germogli non venga a mancare acqua e luce.

  4. Livia 13 settembre 2009 at 18:00

    No, non è così distruttivo (o almeno, non il nostro). Se la vogliamo vedere poeticamente è più come un aiutare il giardiniere a vedere dove si nascondono le erbacce e fargliele sradicare, perché ai germogli non venga a mancare acqua e luce.