Cinzia la barbara – La gabbia, Ortolani

Ratman Cinzia la barbara e La Gabbia - OrtolaniUno dei miei fumetti preferiti, non so nemmeno da quanto, è dedicato a un supereroe tutto particolare, un uomo… di più, un topo! Rat-man, al secolo Deboroh La Roccia, è l’irresistibile personaggio partorito, ormai vent’anni fa, dalla mente di Leo Ortolani. E queste ripubblicazioni a colori, come Cinzia la barbara e La Gabbia, sono il giusto tributo alla vita di un personaggio che ha saputo sempre farci ridere.

Quante avventure al grido di “Fletto i muscoli e sono nel vuoto”! Quanta allegria nel leggere le sue storie, la nascita della sua squadra di supereroi, le sue disavventure amorose. E quante parodie azzeccate, da quella del film 300 a quella del Signore degli anelli.

Queste due che sono state ripubblicate a colori di recente negli albi speciali, sono due azzeccatissime parodie/omaggi, una di Conan il barbaro (chi non lo ricorda può farsi un’idea da questa recensione) e l’altra di Star Trek.

Protagonista della prima è, in realtà, Cinzia Otherside, per questa volta nei panni (si fa per dire) del muscoloso personaggio del famoso heroic fantasy Conan. Starà a lei salvare Rat-man, alla soglia del matrimonio con Leganzia, in un’avventura piena di ambiguità e fraintendimenti, animata dalla sua grande passione per l’uomo in calzamaglia gialla.

La seconda storia invece si rifà alle tante saghe di Star Trek utilizzando tutti i personaggi abituali di Rat-man, tra cui Brakko, la stessa Cinzia e il Capitano Krik – che già per il solo nome trova un posto più che adeguato in questa parodia. Stavolta i nostri sono a confronto col creatore, con l’uomo armato di matita e gomma che deciderà, tra le molte idee, quali resteranno ingabbiate su carta e quali, scartate, saranno libere di andare.

Non vi dico di più sulla trama, pur non essendo questa la parte migliore dei fumetti di Ortolani: l’ironia, la sagacia di certe battute, l’inettitudine dell’eroe sono il sale di tutta la serie. In particolare, poi, questi due metafumetti raccolti nell’albo sono un graditissimo omaggio a due dei più classici fantasy della vecchia scuola.

Piacevole per chi non conosce i classici a cui fa riferimento, ancora più godibile per chi, conoscendoli, potrà riconoscere le numerose citazioni.

Share Button

About author

MrsBubba

Da vicino nessuno è normale. Neppure io. Editor, community manager, social qualcosa. Soprattutto lettrice. Parole, musica, cibo, tech, gatti e canetti. Gamer before it was cool. Sempre con la valigia, di città in città, di vita in vita, di storia in storia. Sono come sono, cerco di cambiare. Non son più quella di una volta. Scrivo per ricordare, ma poi mi scordo lo stesso.

Related Articles

2 Comments

  1. Only 7 settembre 2009 at 12:13

    Ratman è mitico!!!!! Come si chiamava..il signore dei tranelli la parodia?? Non ricordo ma era bellissima!!!!^^

  2. Only 7 settembre 2009 at 14:13

    Ratman è mitico!!!!! Come si chiamava..il signore dei tranelli la parodia?? Non ricordo ma era bellissima!!!!^^