Case editrici: Cartman

Sono stata contattata da una casa editrice che non conoscevo (quante ce ne sono!), e dopo uno scambio di mail ho deciso di inserirla nel nostro piccolo database. Si tratta di Cartman, che si occupa di saggistica universitaria e, da qualche anno, di fotografia.

Ci occupiamo di saggistica universitaria, e ci interessa tra gli altri il tema della fotografia. Da tre anni istituiamo con grande entusiasmo un nostro concorso letterario fotografico, in occasione della Fiera Internazionale del Libro di Torino, e in collaborazione di anno in anno con musei, enti e associazioni. Dal 2007 pubblichiamo poi un calendario letterario fotografico editoriale annuale. Dopo il 2007 dedicato al Mozambico (in collegamento a Medici Senza Frontiere) il 2008 abbiamo scelto di dedicarlo al tema del cammino multietnico.

Per il 2009 abbiamo applicato la formula (già da noi collaudata dal 2007 e sviluppatasi nella pubblicazione di due raccolte), del concorso letterario fotografico (il cui bando è terminato il 10/08/2008). È nato così il concorso PER AMOR DEL CIELO, dalle cui numerosissime adesioni sono state selezionate 24 opere tra fotografie, illustrazioni, poesie e racconti. Il Calendario 2009 letterario fotografico Per Amor del Cielo (in occasione del 2009 International Year of Astronomy), presentato presso il MUSEO DI SCIENZE NATURALI DI Torino, vuole anche sensibilizzare ai progetti umanitari di SIGHTSAVERS.ORG

Lodevole l’adesione di questa casa editrice al progetto Impatto Zero ® di LifeGate: le emissioni di anidride carbonica prodotte per la realizzazione di alcuni dei volumi in catalogo sono state compensate con la riforestazione di un’area boschiva in crescita in Costa Rica.

Riporto il brano di conversazione che ha fatto entrare quest’editrice tra i nostri profili:

Cartman non fa editoria a pagamento, ma questo non significa che gli autori non siano invitati (non obbligati) a contribuire a far circolare il proprio libro e quindi di conseguenza a comprarne a loro volta delle copie (scontate of course).
[…] credo fermamente nel concetto di motivazione intrinseca, ovvero nel fatto che un autore deve avere una passione e creatività innata a prescindere dal riscontro economico che ne può derivare dalla sua opera. E viceversa questo vale in primis per Cartman.

Share Button

About author

MrsBubba

Da vicino nessuno è normale. Neppure io. Editor, community manager, social qualcosa. Soprattutto lettrice. Parole, musica, cibo, tech, gatti e canetti. Gamer before it was cool. Sempre con la valigia, di città in città, di vita in vita, di storia in storia. Sono come sono, cerco di cambiare. Non son più quella di una volta. Scrivo per ricordare, ma poi mi scordo lo stesso.

Related Articles

4 Comments

  1. DabriaTiann 15 giugno 2009 at 13:07

    >>Cartman non fa editoria a pagamento, ma questo non significa che gli autori non siano invitati (non obbligati) a contribuire a far circolare il proprio libro e quindi di conseguenza a comprarne a loro volta delle copie (scontate of course).<<
    Decisamente l’editoria a pagamento si basa su principi (o meglio non-principi)decisamente diversi e poi anche con case editrici relativamente grosse l’autore si compra le copie se ne vuole in più rispetto a quelle omaggio o magari se vuole salvarle dal macero.
    La cosa del progetto a Impatto Zero è molto interessante. Come funziona esattamente?

  2. DabriaTiann 15 giugno 2009 at 15:07

    >>Cartman non fa editoria a pagamento, ma questo non significa che gli autori non siano invitati (non obbligati) a contribuire a far circolare il proprio libro e quindi di conseguenza a comprarne a loro volta delle copie (scontate of course).<<
    Decisamente l’editoria a pagamento si basa su principi (o meglio non-principi)decisamente diversi e poi anche con case editrici relativamente grosse l’autore si compra le copie se ne vuole in più rispetto a quelle omaggio o magari se vuole salvarle dal macero.
    La cosa del progetto a Impatto Zero è molto interessante. Come funziona esattamente?

  3. Cartman Edizioni 15 giugno 2009 at 20:29

    Ciao!
    Abbiamo aderito a Life Gate (www.lifegate.it) già a dicembre 2005, mettendo a Impatto Zero due titoli e poi successivamente un altro e i calendari annuali.
    Impatto Zero è il primo progetto italiano che si propone di concretizzare il Protocollo di Kyoto: l’operazione consiste nel versare una quota in denaro pari al corrispettivo necessario per riforestare un’area boschiva in crescita in Costa Rica equivalente all’emissione di CO2 causata, nel nostro caso, dalla realizzazione dei libri.
    Ora, per le prossime pubblicazioni abbiamo deciso di impegnarci nell’utilizzo di carte provenienti soltanto da foreste certificate (FSC).
    E’ un impegno davvero minimo, ma ormai irrinunciabile.

    Per il resto, siamo felici e orgogliosi del rapporto di fiducia, chiarezza e anche amicizia che instauriamo con i nostri autori:-)

  4. Cartman Edizioni 15 giugno 2009 at 22:29

    Ciao!
    Abbiamo aderito a Life Gate (www.lifegate.it) già a dicembre 2005, mettendo a Impatto Zero due titoli e poi successivamente un altro e i calendari annuali.
    Impatto Zero è il primo progetto italiano che si propone di concretizzare il Protocollo di Kyoto: l’operazione consiste nel versare una quota in denaro pari al corrispettivo necessario per riforestare un’area boschiva in crescita in Costa Rica equivalente all’emissione di CO2 causata, nel nostro caso, dalla realizzazione dei libri.
    Ora, per le prossime pubblicazioni abbiamo deciso di impegnarci nell’utilizzo di carte provenienti soltanto da foreste certificate (FSC).
    E’ un impegno davvero minimo, ma ormai irrinunciabile.

    Per il resto, siamo felici e orgogliosi del rapporto di fiducia, chiarezza e anche amicizia che instauriamo con i nostri autori:-)