Quaderni di Traduzione

Ogni lettore che si rispetti è combattuto tra almeno due diverse pulsioni: leggere quanto più possibile e salvaguardare il proprio bilancio, spesso ormai sempre più risicato. Io stessa sono sempre a caccia di sconti e ammetto candidamente che davanti alle offerte su bancarella non so resistere.
Purtroppo il mercato editoriale però continua a diventare caro ogni giorno di più.

Le politiche di prezzo abituali portano alle stelle il costo degli esordienti, benché alcuni piccoli editori controcorrente – VME, XII Edizioni, Edizioni OMP per citarne alcuni – abbiano deciso di pubblicare in economica per rendere i loro scrittori “accessibili”.

Anche i classici comunque non scherzano: se da un lato sono libri di provato valore artistico, dall’altro sono spesso accorpati in volumi complessivi dal prezzo poderoso, oppure sono pubblicati solo selettivamente. In compenso, si trovano facilmente in qualsiasi biblioteca.

La biblioteca presenta un difetto di fondo: rende consultabile il libro per un periodo ed obbliga a un nuovo prestito se, per caso, volessimo cercare quella frase che tanto ci aveva colpiti. Difetto abolito dalle Opac  (Biblioteca italiana ad esempio) o dai vari progetti letterari su internet (Project Gutenberg, Gallica, Progetto Manuzio, Xanadu), e dai siti personali di chi mette a disposizione traduzioni di testi.

Uno di questi, a mio avviso di pregevole fattura, è Quaderni di Traduzione, curato da Fiornando Gabbrielli; come il nome lascia arguire si tratta di una serie di documenti in pdf di opere straniere, dal russo al latino. Il curatore/traduttore compie un lavoro encomiabile soprattutto nel riportare il testo originale a fronte, consentendo di procedere ad una vera e propria lettura parallela.

La grafica è scarna con una scelta di grande rigore e sobrietà che personalmente apprezzo. I files sono ben organizzati e facilmente rintracciabili, grazie alle suddivisioni strutturali ben formulate per area geografica. Un ottimo lavoro da diffondere per quanto possibile.

Una preghiera per tutti i lettori: leggete il pdf, salvatelo su disco, estrapolatene pezzi, ma non stampate se non è strettamente indispensabile. L’ecologia passa dai piccoli gesti.

Share Button

About author

MrsBubba

Da vicino nessuno è normale. Neppure io. Editor, community manager, social qualcosa. Soprattutto lettrice. Parole, musica, cibo, tech, gatti e canetti. Gamer before it was cool. Sempre con la valigia, di città in città, di vita in vita, di storia in storia. Sono come sono, cerco di cambiare. Non son più quella di una volta. Scrivo per ricordare, ma poi mi scordo lo stesso.

Related Articles

6 Comments

  1. pino fortunato 7 settembre 2008 at 8:05

    Attingo spesso ai testi elettronici ma, oltre al “Progetto Manuzio”, non conoscevo altri indirizzi utili così interessanti come “Quaderni di Traduzione” o “Biblioteca italiana”.
    Grazie, Livia, è un piacere potere consultare l’infinito scibile umano, restandosene seduto alla scrivania di casa, con un click, magari mentre si scrive o si legge d’altro: è sempre un bene dissipare qualche dubbio!, non trovi?, e, o, comunque, arricchirsi dell’altrui sentire!

  2. pino fortunato 7 settembre 2008 at 10:05

    Attingo spesso ai testi elettronici ma, oltre al “Progetto Manuzio”, non conoscevo altri indirizzi utili così interessanti come “Quaderni di Traduzione” o “Biblioteca italiana”.
    Grazie, Livia, è un piacere potere consultare l’infinito scibile umano, restandosene seduto alla scrivania di casa, con un click, magari mentre si scrive o si legge d’altro: è sempre un bene dissipare qualche dubbio!, non trovi?, e, o, comunque, arricchirsi dell’altrui sentire!

  3. SFranz 7 settembre 2008 at 8:37

    Grazie Livia. Le informazioni che dai attraverso il blog son sempre interessanti e preziose!

  4. SFranz 7 settembre 2008 at 10:37

    Grazie Livia. Le informazioni che dai attraverso il blog son sempre interessanti e preziose!

  5. jasenka 9 giugno 2014 at 0:49

    Vorrei tanto che qualcuno mi aiuti a trovare i “QUADERNI DI TRADUZZIONE” di Fiornando Gabbrielli.Ho tentato sulla rete ma non si trovano.Grazie mille.

    • Mrs Bubba 19 giugno 2014 at 21:51

      @Jasenka: purtroppo il vecchio sito sembra non più raggiungibile e non trovo riscontri. Dovessi ritrovarlo lo segnalerò volentieri